L’88% di persone tra i 18 e i 65 anni che non hanno una relazione stabile sceglie per un incontro amoroso la camera da letto. Stando quindi ai dati, i single italiani sotto le lenzuola sposano la tradizione.
Fuori dal letto scelgono la spiaggia, preferibilmente sabbiosa per questioni di “comodità” (72%); seguono poi la barca, che si fa cullare dalle onde del mare (71%), l’intramontabile macchina (63%) e l’ascensore (50%). Nella seconda parte della top ten tra i posti più piccanti, si azzardano risposte più viziosette: si va dal luogo di lavoro (47%) al treno ed aereo (38%), dall’atrio di un edificio (36%) al bagno di un locale pubblico (34%), fino al parco (30%), come a voler ammettere che essere colti sul fatto in un momento erotico, comporti una bella scarica di eccitazione. Ancora, dall'indagine emerge che entrambi i sessi sono uguali, anche quando si tratta di lussuria. Ne è convinto un single su due. Dato che si scontra con il 44% di chi pensa che siano i maschi a essere maggiormente interessati al sesso, con un risicato 6% che vede invece più favorevole all’argomento il gentil sesso.

Ma non finisce qui: secondo i soggetti coinvolti nel sondaggio, tra le situazioni che favorirebbero l’aumento del desiderio, in vetta c’è la vacanza (61%), favorito dal clima rilassato che agevola l’approccio. Anche il buon cibo (47%), una bella giornata di sole e un regalo a sorpresa (45%) sono però elementi che contribuiscono ad accendere i bollenti spiriti. Che la voglia dell’altro va alimentata spesso lo pensa il 29%, secondo cui la frequenza minima di un rapporto non può essere inferiore ai due giorni. Non mancano poi gli insaziabili: per il 27% le fantasie sessuali vanno appagate ogni giorno. Infine, c’è chi si accontenta di molto meno. Si tratta del 20% dei single consultati, che dicono: «Basta farlo una volta a settimana».

"no coment!"